Il Blog

Rimani sempre aggiornato con le nostre news
EMAIL MARKETING, COME E COSA SCRIVERE PER ESSER LETTI
14 Oct 2016

EMAIL MARKETING, COME E COSA SCRIVERE PER ESSER LETTI

Scritto da Alessandra Ottaviani

Sembrerà strano, ma è fondamentale creare una relazione”, provate a pensarci, tra il marasma di email che ricevete, quando ne arriva una di un conoscente o qualcuno che seguite la aprite perché sapete che vi interessa. Se riuscite a creare questa linea di interesse tra i destinatari del vostro mailing sarete già un passo avanti rispetto i vostri competitor. Il metodo migliore è inviare solo materiale che sia utile e che presenti vantaggi concreti per la tua utenza, seconda cosa utile è utilizzare sempre lo stesso nome che può essere quello dell’azienda o il personale e non cambiarlo nel tempo.

DEM: IL SAMPO OGGETTO E L’EVASIONE DALLO SPAM

Il campo “oggetto” è un punto cruciale del vostro mailing, riuscire a trovare la definizione attraente per la maggior parte dei lettori è il compito più arduo. Il motivo principale che fa decidere se aprire o no la mail è proprio l’interesse che suscita il messaggio nell’oggetto. Perciò capire cosa può far drizzare le antenne di chi legge è fondamentale! Un altro passaggio molto importante è evitare i filtri antispam. Sperando che il tuo server non sia già in una black list (inconsapevolmente) bisogna evitare tutte quelle parole che di solito sono usate in quel tipo di messaggi, scritte in maiuscolo, punti esclamativi, simboli o altro che vi possono far incappare nei sistemi di filtraggio antispamming. Dopo il campo “oggetto” bisogna considerare cosa scrivere nel messaggio e come scriverlo.

DEM: TESTO E GRAFICA

Il testo deve esser efficace, scrivere buoni testi è importante, deve esser anche breve, meglio non superare i 60-70 caratteri per non rischiare di render difficile la lettura e la comprensione, senza però escludere le info che possono essere utili al lettore. L’uso del grassetto e la spaziatura dei periodi può esser la chiave di lettura del messaggio, infatti se si riesce a capire di cosa si parla nella mail solo leggendo il grassetto o le frasi evidenziate vuol dire che si è fatto un buon lavoro. Tutto questo deve esser accompagnato da una lista contatti mirata, anche il messaggio perfetto se inviato alla lista sbagliata porterà risultati deludenti. Per finire non tralasciamo l’aspetto grafico e i dettagli. L’impostazione grafica deve esser coerente con il testo del messaggio che inviate, le immagini che decidete di usare devono dare credibilità al messaggio e non contrastarlo. Per quanto riguarda i dettagli, l’intestazione deve riportare il link alla visualizzazione alternativa in caso di formato html, mentre a piè di pagina ci deve essere la modalità di rimozione dalla lista.