Il Blog

Rimani sempre aggiornato con le nostre news
PUBBLICITÀ SUI SOCIAL: L’UTENTE È CONSAPEVOLE, COME AGGIRARE LE SUE RESISTENZE?
26 Apr 2016

PUBBLICITÀ SUI SOCIAL: L’UTENTE È CONSAPEVOLE, COME AGGIRARE LE SUE RESISTENZE?

Scritto da Andrea Fiorino

I Social Network per le aziende sono ormai una fonte preziosa di potenziali clienti. Si tratta di strumenti tanto potenti da essere consapevoli della posizione, in un determinato momento, di tutti gli utenti che si trovano collegati alla rete. Una marcia in più no? Si tratta di dati che i social acquisiscono per poi rivenderli alle aziende sotto forma di advertising. Secondo una ricerca di SWG il 67% degli utenti è consapevole dell’incisività che questi strumenti hanno su di lui, questa consapevolezza dell’utente non certo un bene per l’azienda.

MILIONI DI DATI A PORTATA DI CLICK

Più i Social si rinnovano e più dati personali sono in grado di fornire, più le aziende possono avvalersi di una mole di informazioni, sui propri potenziali clienti, da riuscire ad essere il più incisive possibile. Questo sistema permette, inconsapevolmente, al mercato Enterprise di potersi approvvigionare ai più grandi database presenti sul pianeta riuscendo a categorizzarli senza nessun problema grazie agli strumenti forniti dagli stessi Social Network. Sembra tutto bello e semplice ma purtroppo non è così. Gestire una campagna social è molto delicato e richiede un’attenta valutazione dell’investimento e del target che si desidera andare a colpire.

SAPER MASCHERARE LE VOSTRE INTENZIONI

I tools che vengono in aiuto dell’inserzionista sono molteplici ma come vediamo anche da questi dati gli utenti sono anche consapevoli che le aziende cercano con questi stratagemmi di trasformarli in consumatori. Qui ci si scontra con il principale ostacolo da superare: la resistenza dell’utente, che spesso dirà: “Ancora pubblicità”. In questa eventualità la vostra inserzione non avrà avuto alcune effetto e mentre le piattaforme Social scelte scaleranno il proprio compenso le vendite non si smuoveranno di un punto. Una campagna Social realizzata male può anche rischiare, forte della sua viralità, di danneggiare l’immagine del brand! Un’agenzia marketing che sappia muoversi sul web è consapevole di ciò e cerca di integrare le proprie inserzioni mascherandole con i post in modo da non interrompere bruscamente la normale navigazione dell’utente e riuscire a catturare la sua attenzione con naturalezza. Solo utilizzando questi stratagemmi si riuscirà ad ottimizzare la propria campagna ADV sui Social.